I vantaggi fiscali

Per tutti i contributi versati a partire dal 2007 le prestazioni del fondo pensione saranno tassate in una misura molto favorevole rispetto ad altre forme di investimento del risparmio.

Dal 1° gennaio 2007 le prestazioni percepite da Fon.Te. (sia la parta in rendita sia la parte in capitale) saranno tassate, per la parte derivante dai redditi non ancora tassati principalmente i contributi dedotti e il Tfr, mentre la parte dei rendimenti è stata già tassata nel corso del tempo, con un’aliquota del 15%.
Dopo 15 anni di partecipazione al Fondo, questa aliquota sarà ridotta di una quota dello 0,30% per ogni anno di partecipazione in più, con un limite massimo di riduzione di 6 punti.
Dunque, tale aliquota potrà scendere fino al 9% nel caso in cui l’aderente abbia partecipato per almeno 35 anni (senza riscatti totali).
La stessa vantaggiosa tassazione è utilizzata sulle anticipazioni per spese sanitarie e sui riscatti percepiti dall’aderente in caso di invalidità permanente, inoccupazione per un periodo di 12 o 48 mesi, premorienza, o per procedure di mobilità e cassa integrazione.
Le anticipazioni per acquisto di prima casa, ristrutturazioni della stessa e per le ulteriori esigenze degli aderenti e qualunque altra forma di riscatto (riscatto per perdita dei requisiti di partecipazione) saranno soggette a una ritenuta con aliquota fissa pari al 23%.

X
Benvenuto in Fondo Fon.Te.
Welcome to WPBot
wpChatIcon